MAL DI SCHIENA

Il termine corretto è lombalgia e si tratta il più delle volte di un’infiammazione dei tessuti della parte bassa della colonna vertebrale (il rachide lombare).

Difficilmente tale dolore insorge all’improvviso, spesso è preceduto da piccoli sintomi che spesso tendiamo a sottovalutare fino a che non si ripropongono in modo più intenso e soprattutto non passano. La presenza del dolore che non passa è il motivo che ci porta dal medico. Le cause che fanno insorgere tale dolore sono davvero molteplici e svariate: posture errate, pesi eccessivi, sforzi troppo intensi, movimenti rapidi ed improvvisi, talvolta anche esercizi legati alle attivita sportive troppo spesso improvvisati ed eseguiti in maniera del tutto errata. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata ai bambini in età scolare: zaini troppo pesanti e soprattutto mal portati possono a lungo andare avere ripercussioni negative sullo sviluppo corretto della colonna vertebrale dando origine a disequilibri della muscolatura.

Troppo spesso la prima terapia che si sceglie per risolvere un episodio di lombalgia è quella farmacologica, il dolore passa normalmente in pochi giorni e tutto sembra finire li; peccato però che, nella maggior parte dei casi il dolore ritornerà dopo qualche mese: il farmaco ha guarito il sintomo ma non il problema. Una volta passata la fase acuta sarebbe opportuno consultare uno specialista che in base ad una visita accurata stabilirà il tipo di cure e di indagini diagnostiche del caso.

La collaborazione tra ortopedico e fisioterapista risulta essere una strategia vincente per un buon risultato; quest’ultimo valuterà poi il tipo di trattamento, il numero delle sedute, istruirà il paziente sulle cose da fare e quelle da evitare, consiglierà esercizi e cosi via.